Auguri di Natale

Carissimi amici,

“nonostante la lunghezza della notte il giorno finisce per apparire” (proverbio africano).

È stato il messaggio più bello di questi ultimi tempi arrivato da Goma (Congo).

A novembre con la liberazione del Nord Kivu, prima occupato dai ribelli dell’M23 sostenuti dai Paesi vicini per il controllo delle ricchezze minerarie, si apre uno spiraglio di pace. È in atto, così sembra, un cambiamento della politica internazionale della Regione.

Vari gruppi armati stanno consegnando le armi.

Rinasce la speranza di un futuro “diverso” che dovrà certamente essere accompagnato da un processo di armonizzazione e di pacificazione.

Per tutti gli abitanti di Goma è un grande respiro di sollievo e si sente ripetere un solo slogan: “abbiamo bisogno di pace, vogliamo vivere in pace”.

Ci sembra un sogno scrivere queste righe ascoltando la voce della gente del Kivu che si unisce alla voce del Natale: Pace in terra agli uomini che Dio ama.

Il nostro augurio è che questa onda di pace possa arrivare a tutti, alle nostre famiglie, in Congo, in Italia e nel mondo intero.

DA GOMA

“Carissimi genitori e benefattori,

Non possiamo finire quest’ anno 2013 senza esprimere la nostra profonda gratitudine, a voi genitori e benefattori, per tutto l’amore e l’affetto che ci dismostrate.

L’anno 2013 è stato per noi un anno  triste  dove abbiamo conosciuto episodi di una sanguinosa e terribile  guerra che ha distrutto tutto il tessuto vitale della nostra gente e in tal modo una miseria cupa si è diffusa nella popolazione dei diversi territori della nostra provincia (regione) in generale e a Goma dove noi viviamo.

Grazie a Dio, nostro protettore, noi respiriamo ancora e noi gli rendiamo gloria.

Che Gesù arrivi e ci porti la pace.

Noi non sappiamo cari benefattori quali parole usare per esprimere i nostri ringraziamenti per tutti gli aiuti ricevuti (spirituali e finanziari), i nostri cuori custodiscono un ricordo forte che sintetizziamo in questa sola parola maiuscola “GRAZIE”.

Infine, i nostri bambini e ragazzi adottati dell’Association “Muungano-Solidaritè”, vi augurano longevità e  prosperità  per il nuovo anno 2014 e diciamo Buon Natale a tutti  voi!.

Que il Signore vi riempia delle sue benedizioni

Che il Signore vi accompagni in tutte le situazioni della vostra vita

Che il Signore moltiplichi i vostri sforzi.

A nome di tutti i bambini curati e adottati, con noi tutti dell’Association “Muungano-Solidaritè” un caro saluto!”

Goma, 29 novembre 2013       

Salumu Jean Baptiste, responsabile dell’Associazione “Muungano-Solidarité”

 

 

Alcune Notizie.

A luglio, come sapete, siamo stati a Goma. Abbiamo inaugurato una parte del nuovo dispensario “Centro di Salute”, tre sale per ricovero degli ammalati (donne, uomini, bambini), 3 camere singole, infermeria, laboratorio, sala di accoglienza, con lavanderia, zona cucina, cisterne  per l’acqua, impianto con pannelli solari. Sono in costruzione la zona isolamento e la maternità. Continuano le attività ambulatoriali e di prevenzione nel territorio, come pure il Servizio Nutrizionale.

 

Il servizio di assistenza sociale segue gli ammalati, i poveri per le cure mediche e il cibo e inoltre i bambini adottati (cure, alimenti, spese della scuola).

 

Alcuni dati:

Sostegno (adozioni individuali)

  • 51 bambini
  • 6 borse per universitari

 

Centro di salute (Dispensario) :

  • 300 bambini cure per malnutrizione
  • 2604 ammalati curati
  • 512 visite
  • 1616 consultazioni prescolari
  • 12 parti
  • 200 poveri ricoverati e sostenuti con cibo

Abbiamo notato un aumento di malati soprattutto da quando la costruzione del nuovo ospedaletto ha iniziato a funzionare.

Desiderano un appoggio maggiore per i casi sociali, poveri, situazione di grande emergenza a causa  dalla guerra che per 20 anni ha infierito.

 

Ospedale delle Suore della Resurrezione:

  • 200 bambini malnutriti ospitalizzati
  • 960 bambini curati ambulatorialmente

 

L’Atelier di formazione professionale:

  • gli iscritti sono 247 di cui 156 ragazze e 91 ragazzi

La loro età varia dai 13/14 anni ai 18 anni.

Sono tutti ragazzi che non hanno potuto frequentare le scuole regolarmente e la nostra resta un scuola di recupero: alfabetizzazione e mestieri. Ultimamente hanno iniziato una classe di alfabetizzazione per le donne del mercato.

Continua il lavoro della falegnameria. Hanno la necessità di comprare un nuovo gruppo elettrogeno per far funzionare le macchine perché la corrente elettrica non è regolare. Speriamo che qualcuno possa darci una mano.

 

DA PARMA

L’accoglienza continua. Quest’anno abbiamo ospitato 10 giovani, due rifugiati politici e altri studenti. Alcuni sono sostenuti in città. C’è sempre un ricambio in seguito a qualcuno che termina o trova alloggio nelle case albergo dell’università.

 

Le altre attività sono ben attive:

  •  Il mercatino solidale “Millecose” ci dà la possibilità di affrontare in parte le spese per l’accoglienza e in parte per i progetti di Goma.
  • L’impegno per le adozioni a distanza è un po’ fermo…speriamo di riprendere, segna il momento di crisi che gli italiani stanno vivendo.
  • Rete pace per il Congo, e gli altri legami con Forum, Comune, Provincia continuano.
  • Anche “Pamoja” laboratorio di assemblaggio fa la sua parte: non tanto lavoro ma è un aiuto alla socialzzazione.
  •  Si è intensificato la distribuzione di cibo (in parte ci proviene dal Banco Alimentare e in parte da collette (parrocchia e altri).

 

La nostra piccola Fraternità Missionaria continua a vivere della sua vita serena e laboriosa, il Signore è il centro e ci dona di affrontare nella pace le situazioni che sono il cammino di ogni famiglia: gioia e dolori proiettati nella speranza della vita del Regno.

Siamo contenti di mandare alcune notizie, ma sarebbe bello anche conoscere ciascuno personalmente e se possibile passare qualche giorno insieme.

Il calendario 2014  ci unisce particolarmente al SOSTEGNO-ADOZIONE  a DISTANZA. Le foto ci aiutano a toccare sorrisi di speranza seminati con l’aiuto di ciascuno di voi. Esprimono bene il GRAZIE di chi più soffre e meno ha, sono un invito a camminare insieme, a restare aperti alle periferie del mondo.

 

Siamo contenti di ricordare le parole forti e semplici, densi di vissuto, di Papa Francesco:

“… Gesù vuole che tocchiamo la miseria umana, che tocchiamo la carne sofferente degli altri… affinché accettiamo veramente di entrare in contatto con l’esistenza concreta degli altri e conosciamo la forza della tenerezza.” (E.G. n.270)

Un augurio grande di un Natale che porti gioia e pace.

S. Natale 2013

 

 INFORMAZIONI TECNICHE:

  • Chi vuole comunicarci il proprio indirizzo email all’indirizzo info@muungano.it, possiamo aggiornarvi periodicamente da Goma e delle iniziative a Parma.
  • Per chi desidera essere informato su ciò che succede a Goma e nella Regione dei Grandi Laghi, può ricevere “Congo Attualità”, bollettino redatto dalla Rete Pace per il Congo e inviato solo via email.
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail